Il taxi volante al suo primo test ufficiale a Dubai

Volcopter taxi volante

Rappresentazione del Volocopter, il nuovo “taxi volante” dell’omonima azienda tedesca

Notizie che arrivano da Dubai riguardanti un test del primo taxi volante autonomo  ci fanno tornare a parlare di auto volanti o, più generalmente, di mezzi di trasporto volanti destinati allo spostamento nelle città.

Come vi abbiamo raccontato negli ultimi tempi non sono poche le compagnie che stanno sviluppando soluzioni di questo tipo per ridurre i tempi di percorrenza nelle grandi aree urbane, cercando di superare un po’ alla volta le difficoltà di realizzazione, di adozione di sistemi di sicurezza e di integrazione tecnica e legislativa nel tessuto urbano.

Il test in questione è stato effettuato con successo lunedì scorso a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il veicolo autonomo, costruito dalla produttrice di droni tedesca Volocopter, ha effettuato un volo durante una cerimonia per il principe Sheikh Hamdan bin Mohammed.

Il progetto prevede di arrivare a strutturare una piattaforma simile a Uber in cui gli utenti possono utilizzare il proprio cellulare per prenotare un passaggio al “voloporto” più vicino.

Il Volocopter è un veicolo a due posti a decollo verticale dotato di ben 18 rotori che, insieme a batterie di riserva e paracadute, garantiscono un adeguato sistema di supporto in caso di emergenza. E’ ideale per trasporti sulla breve distanza, dato che l’autonomia è garantita per 30 minuti.

Lo sviluppo dei veicoli volanti è stato rilanciato da quando si sono evoluti i sistemi di guida automatica, che in volo, per effetto di un minor numero di ostacoli in movimento da dover prendere in considerazione, sono meno complessi da gestire di quelli approntati per le automobili. Uno dei limiti incontrati nella pianificazione del loro sviluppo qualche anno fa, infatti, era dato dal fatto che l’utilizzatore doveva quantomeno essere un pilota per poter volare in sicurezza.

La regolamentazione di questo futuristico mezzo di trasporto permetterà la creazione di veri e propri corridoi aerei nelle città in grado di garantire spostamenti senza incidenti. E’ previsto che una delle prime applicazioni del taxi volante sarà quella di collegare le aree più defilate, come gli aeroporti, ai grandi centri urbani, riducendo notevolmente i tempi enormemente lunghi necessari attualmente per raggiungere gli stessi.

Non c’è che dire, quando finalmente potremo utilizzare questi meravigliosi mezzi volanti sapremo inequivocabilmente di essere atterrati nel futuro.

 

 

Commenti

commenti

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi