La Tesla Model 3 non ha rivali!

Tesla Model 3 plancia

Credo che questo articolo sulla Model 3 farà fare i salti di gioia alle decine di appassionati che, avvinti dall’entusiasmo, hanno preordinato la nuova Tesla più di un anno fa depositando 1000 $, senza conoscerne nemmeno le specifiche finali.

Abbiamo raccolto i passi di alcune recensioni di chi ha avuto modo di provare la nuova auto e ve le proponiamo:

Matthew DeBord, di Business Insider: “Ho guidato tutti i veicoli di Tesla, ma la Model 3 è qualcosa di diverso. Lascerà a bocca aperta un sacco di gente. E’ facilmente definibile come la più attraente auto di lusso entry-level completamente elettrica sul mercato. Posso tranquillamente dire che la Model 3 non ha rivali. Non c’è nessuno che si possa sedere al volante di questa automobile e non desiderarla. La Model 3 accende immediatamente il desiderio e la brama. Cambia veramente tutto.”

Jack Stewart, di Wired: “L’arrivo della Tesla Model 3 segna un nuovo capitolo nella storia dell’automobilismo, che cancella 100 anni di storia dei motori a combustione e li rimpiazza con una tecnologia, un design e delle performance così elevati da rendere i veicoli elettrici, con un gioco di parole,  non più “aspirati” ma “ispiranti”.

Kim Reynolds di Motor Trend: “La Tesla Model 3 è qui, ed è uno dei più importanti veicoli del secolo. Sì, l’iperbole è necessaria. Se qualcuno si aspettava una tipica noiosa berlina elettrica, beh, non è così. Magia, ve lo dico io, magia. E questo solo considerando il motore che comanda le due ruote posteriori. E poi la mente soccombe quando scopre che di motori ce ne sono due, con la modalità Ludicrous (La modalità “assurda” o “ridicola”, che ancora più del tasto Insane mode permette di fare delle accelerate brucianti n.d.T.). Ho mai guidato una berlina più soprendente? No, non l’ho mai fatto. In quanto a velocità fornisce una precisione di guida precisa come un laser. L’Alfa Romeo Giulia da 2 litri, in confronto, dà la sensazione di una spugna bagnata”.

Charlie Turner di Top Gear: “Il nostro breve test ci ha permesso di testare il pilota automatico, un sistema che sembra una stregoneria. I livelli a cui l’automobile è in grado di processare le informazioni sono sconcertanti e onestamente il grado di attenzione è molto più alto di quello di molti di noi dopo un’intensa giornata di lavoro”.

Peter Holley del The Washington Post: “Dal momento in cui ti siedi nella Model 3 percepisci di esserti addentrato in un territorio inesplorato. Attribuisco questa sensazione all’intuitiva natura del design minimalista della Model 3 e al modo continuativo in cui l’auto incorpora la tecnologia che già usiamo nella vita di tutti i giorni. Non è molto che Tesla si sta introducendo nel futuro: dopo aver guidato una Model 3 sono più incline a pensare che Tesla stia portando invece il futuro dell’automobilismo nel presente, per rendere l’automobile del 2017 come quelle che chi è nato prima di Internet sognava per quest’epoca”.

Tesla Model 3

Ma che cos’è che rende la Model 3 così speciale? Si tratta soprattutto del fatto che non sarà semplicemente un’altra autovettura elettrica, ma sarà una delle più economiche, rappresenterà insomma quel gradino per lo sviluppo dei veicoli elettrici superato il quale la tecnologia si diffonderà a macchia d’olio.

Considerato che il passeggero di un veicolo rilascia ogni anno mediamente 4,7 tonnellate (avete capito bene!) di anidride carbonica all’anno, rimpiazzare 500.000 veicoli con altrettanti mezzi elettrici sarebbe uno step non da poco nell’adozione dell’energia pulita, senza contare che l’energia presente nei veicoli può essere interscambiata facilmente con altre strutture, al punto di poter fornire elettricità, al bisogno, anche alle reti elettriche degli edifici, con una versatilità senza pari.

Il sistema di guida autonoma della Model 3 è un’altra tecnologia destinata a rivoluzionare i trasporti. Gli studi prevedono che l’introduzione delle auto a guida automatica potrebbe ridurre il numero di morti (in Italia più di 3000 all’anno) legate ad incidenti d’auto, eliminando l’errore umano.

L’introduzione di queste nuove auto non sarà immediata. Tesla prevede di costruire le prime 100 auto entro agosto, per arrivare a 1500 con settembre. Bisognerà poi superare gli scogli legislativi legati all’introduzione della guida autonoma e modificare l’infrastruttura urbana per dotare le città di stazioni di ricarica. Le strade stesse dovranno essere adattate ai sistemi di guida automatica, ma l’introduzione della  Model 3 porta con sé l’opportunità di cambiare il modo in cui funziona la società stessa.

Commenti

commenti

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi