Categoria: Scienza

Upload della conoscenza nel cervello

 

Le ricerche nell’ambito della scienza sono alla base di tutti i progressi tecnologici dell’umanità. Non ci sarebbe futuro senza schiere di ricercatori che sperimentano e vagliano nuove soluzioni per sviscerare le proprietà dei materiali e delle sostanze.

 

E’ grazie ad essa se l’essere umano può creare cose mai viste e beneficiarne nella vita di tutti i giorni. Ma cosa può fare ancora la scienza per noi per stupirci con le sue meraviglie? La ricerca può permettere di integrare l’elettronica nei tessuti biologici, o ricreare artificialmente tessuti, organi o interi organismi. Possiamo modellare l’ambiente per sfruttare nuove proprietà degli elementi e scoprirne di totalmente nuovi, magari immaginando come potrebbe essere la natura delle cose su altri pianeti.

 

Di certo i risultati più grandi verranno dai nuovi modi di creare, immagazzinare e convogliare l’energia e dall’ingegneria dei materiali, campi ancora fertili da cui raccogliere risultati in grado di trasformare totalmente il modo in cui viviamo.

Replicanti

Il futuro dei replicanti

Un team internazionale ha creato artificialmente 6 dei 16 cromosomi che compongono il corredo genetico del Saccharomyces cerevisiae, eucariota monocellullare che costituisce il lievito per fermentazione.

vita extraterrestre

Vita extraterrestre: ecco come trovarla

Su Analytical Chemistry è stata pubblicata una ricerca che presenta un nuova tecnica elaborata dagli scienziati del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA in California, che sfrutta l'”elettroforesi capillare” per individuare con una precisione mai vista prima la presenza di firme biologiche in campioni di soluzioni prelevabili in futuro dai satelliti che potrebbero ospitare vita extraterrestre.

Scoperto un nuovo tipo di fuoco blu vorticante

All’Università del Maryland un gruppo di studiosi ha descritto una forma di fuoco mai osservata prima con una fiamma che splende quasi completamente di blu e gira vorticosamente su di una superficie d’acqua.

La tavola periodica

Completato il settimo periodo della tavola periodica

La scoperta di quattro nuovi elementi ha permesso di completare il settimo periodo della tavola periodica di Mendeleev. I 4 elementi occupano le posizioni 113, 115, 117 e 118 della tavola e per ora sono stati chiamati rispettivamente Uut (da Ununtrium, centotredicesimo), Uup (Ununpentium), Uus (Ununseptium) e Uuo (Ununoctium).

Piante elettroniche

Un team di scienziati dell’Università di ​Linköping, in Svezia, ha sviluppato la prima pianta “elettronicamente aumentata”, creando sia circuiti analogici che digitali all’interno di una rosa. Questa tecnologia permetterebbe agli scienziati di regolare la crescita e i processi chimici nelle piante, così come sfruttarne la fotosintesi creando nuove celle solari.

Influenza: promettenti risultati verso un vaccino universale

Due diversi studi hanno compiuto un notevole passo in avanti verso quello che potrebbe rappresentare un vaccino antinfluenzale universale. Si tratta di un vaccino in nanoparticelle, al momento testato solo su topi e furetti, che si è rivelato assolutamente efficace nel garantire una protezione estesa e di lunga durata contro molteplici ceppi del virus dell’influenza.