Categoria: Ambiente

Centrale fotovoltaica galleggiante

 

L’ambiente dove viviamo è fortemente influenzato dall’attività umana e dal progresso tecnologico. Pensiamo alle modifiche del territorio prodotte dalla costruzione di grandi dighe per le centrali idroelettriche o all’aumento della temperatura provocato dalla cementificazione nelle città, senza contare l’inquinamento incontrollato dell’aria e dell’acqua.

 

Il pianeta vive un periodo di sfruttamento così intenso che le risorse non sembrano destinate a durare a lungo. Conseguentemente l’inasprimento delle condizioni meteorologiche ed ambientali sarà causa di nuovi flussi migratori e tensioni sociali.

 

L’uomo dovrà sfruttare lo spazio sempre più limitato grazie a soluzioni innovative. Forse con la costruzione di città subacquee, o con lo sviluppo in verticale di edifici sempre più arditi, magari in grado di contribuire essi stessi alla diminuzione dell’inquinamento. O forse trasferendosi su Marte. Seguiremo con interesse lo sviluppo di nuove soluzioni per lo sfruttamento delle energie rinnovabili e di tutte le proposte per mantenere l’ambiente dove viviamo ancora ospitale per la nostra razza.

Hellisheiði

Il primo impianto del mondo ad emissioni negative

L’impianto geotermico di Hellisheiði, in Islanda, è il primo del suo genere in grado di assorbire anidride carbonica dall’atmosfera e trasformarla in roccia, producendo comunque energia. Una strategia fondamentale nella lotta alle emissioni.

The Big Bend

Il grattacielo “più lungo” del mondo

Svelato l’edificio “più lungo” del mondo. La lunghezza di questa struttura, formata da due torri curvate ad arco in modo da formare un’unica struttura, raggiungerebbe i 1.220 metri.

Spruzzare acqua sopra la calotta artica

Come ricongeleremo l’Artico

Forse non tutti sanno che la situazione della calotta di ghiaccio nel Mare Artico è disperata. Da anni il trend del livello dei ghiacci continua ad essere in grave diminuzione e si appresta anche...

Concept di città subacquee

Città subacquee? Il progetto dell’Ocean Spiral

Le città subacquee progettate da un gruppo di architetti della Shimizu Corporation sarebbero così grandi da poter contenere insiemi di unità residenziali, uffici, laboratori, scuole e ristoranti sufficienti per ospitare fino a 5000 persone.